827 - Sul sentiero tra Col dla Locia e passo Tadega-min.jpg

In Alta Badia con i bambini

Cosa fare in Alta Badia con i bambini?

Vogliamo rispondere a questa domanda dando un taglio più “escursionistico” e meno “ludico” perché, ci pare, che spesso si pensi alla montagna solo come un luogo dove andare a cercare gli stessi parchi gioco presenti in città, solo in un contesto più panoramico!
Al contrario, a nostro parere non c’è niente di più divertente che vivere appieno la montagna, alla ricerca dei suoi contenuti più “a misura di bambino” e poi, solo come un “di più”, trovare qualche diversivo più … infantile.

Durante una vacanza in Alta Badia, le passeggiate ed escursioni da fare con i bambini sono numerose.
Una precisazione: non consideriamo, qui, la presenza dei passeggini.

Oltre Corvara, ad esempio, si può passeggiare dal passo Campolongo verso il rifugio Marmotta: una passeggiata di poco più di un’ora al termine della quale si può mangiare presso il rifugio e lasciare i bambini liberi di giocare in un parco giochi davvero panoramico! Il sentiero è largo e mai pericoloso: oltre al divertimento all’arrivo, i bambini possono ammirare – fino a metà luglio - delle fioriture davvero sterminate!

Più impegnativo, ma davvero appagante per i piccoli esploratori, è raggiungere il Col dla Locia: si parte dalla Capanna Alpina e si guadagnano circa trecento metri di quota fino ad un punto panoramico. I bambini più scaltri possono farcela da soli ma è bene portare con sé lo zaino porta-bebè per gestire i tratti più ostici della passeggiata. Per i bambini, infatti, più risultare più stimolante affrontare un sentiero difficile, sconnesso ed impegnativo, dove sentirsi “grandi”, piuttosto che faticare su una mulattiera regolare. Ovviamente la mano del genitore, o dell’adulto, dev’essere sempre pronta a sostenere il bambino e, come detto, a metterlo nello zaino se la passeggiata diviene proibitiva.
Una volta superato il Col dla Locia la vallata si apre e tra prati e rive del torrente la giornata per un bambino sarà ricca di stimoli indimenticabili!

Ben più facile, invece, è andare dall’Armentarola al rifugio Munt da Valparola, niente più che una scampagnata con scarso dislivello , oppure raggiungere le cascate del Pisciadù e lì ammirare l’imponenza di questo salto d’acqua.

Scendendo lungo la val Badia, sono da considerare le salite all’Utia Ciampcios ed all’Utia Vaciara in valle di Longiarù: un po’ faticose per i bambini più piccoli (vale sempre la pena portarsi lo zaino per alternare tratti a piedi e tratti “trasportati”) ma una volta arrivati in quota ci sono spazi immensi dove giocare e correre tra i prati, alla scoperta delle meraviglie della natura e della montagna! E salendo all’Utia Vaciara c’è una sorta di open-air museum che accompagna lungo l’escursione distraendo grandi e piccini con installazioni e giochi d’acqua e legno molto curiosi!
Ovviamente si tratta di indicazioni di massima, ogni bambino ed ogni famiglia sono diversi ma quanto sopra è stato testato direttamente (senza problemi!) .

La nostra pagina dedicata alle passeggiate ed escursioni in Alta Badiawww.cicloweb.net/trekking/t-altoadige/trekkingbadia.htm

PS: in Alta Badia, ci sono anche tantissimi parchi gioco, per chi non volesse fare solo escursioni (www.altabadia.org)

Condividi su  -