livignomtb0.jpg
Lombardia

Livigno

Per conoscere l'altopiano di Livigno, una facile passeggiata adatta a tutti: la "panoramica da li tea". Si tratta di un lungo sentiero, dalla Calchèira e Palipert, che delimita i prati ed il bosco, attraverso una serie infinita di tee, le caratteristiche baite livignote. Edifici davvero caratteristici e ricchi di storia: Plazèec, Tagliede, Plan, Rin, Pel e Florin conservano il loro antico aspetto ed il fascino delle costruzioni in legno. Per ammirare le "tee" si può anche passeggiare tra le località Bondi e Pemont.

Ma sono moltissime le opportunità escursionistiche attorno a Livigno.
Gratificante, e facile, è giungere al Baitel da Mott da cui si ha una bella vista sulla vallata di Livigno e su laghi e ghiacciai del gruppo Ortles-Cevedale.

Un lungo sentiero conduce invece ai laghi della Forcola, a 2675 mslm: si tratta di una zona caratterizzata da nove laghetti e dalla presenza di esemplari di tipica fauna e flora alpine.

Altro obiettivo, a 2682 mslm, è il rifugio Cassana nei pressi dell'omonimo passo, altro punto panoramico sulle cime dell'Ortles-Cevedale.

Gite in carrozza sono organizzate in val Federia ed Alpe Vago. La prima è una verde e lunga vallata laterale, ricca di acqua e pascoli, chiusa al traffico e che ha segnato lo sviluppo agropastorale di Livigno: numerosi sono le tee dove i pastori dimoravano d'estate. Malghe ed alpeggi caratterizzano anche l'Alpe Vago, obiettivo di un altro percorso che si può effettuare anche in carrozza.

In collaborazione con
Apt Valtellina
www.valtellinaonline.com

Condividi su  -