tkcamuni0.jpg
Immagini dal Parco Adamello (scorri la gallery!)
tkcamuni1.jpg
tkcamuni2.jpg
Lombardia

Ai piedi dell'Adamello

ALTA VIA DELL'ADAMELLO
L'intera Alta Via è un percorso molto lungo dal quale, ovviamente, si possono ricavare escursioni più brevi, ideali anche per gite di una sola giornata, con accesso dalle valli laterali della val Camonica.
Il sentiero percorre longitudinalmente il gruppo dell'Adamello, a volte anche su terreno libero (ma sempre segnalato), sfiorando luoghi simbolo della Grande Guerra.
Dal passo Croce Domini si accede al rifugio Tita Secchi, da dove parte l'Alta Via. L'impegno è di media difficoltà: rilevante la lunghezza ma scarse le difficoltà altimetriche.
Dal rifugio Tita Secchi, nei pressi del lago della Vacca e posto ai piedi della parete sud del Cornone di Blumone, si cammina sino al rifugio Maria e Franco al passo Dernal (2574 mslm). Questa prima giornata richiede un cammino di 5 ore e porta a dominare la val Dois, una delle più caratteristiche dell'Adamello.
La seconda tappa porta al Rifugio Città di Lissone, 2017 mslm, in Val Adamè: 4h30' di cammino.
La terza tappa muove dal Città di Lissone sino al rifugio Paolo Prudenzini (4h15'), tra i Corni di Salarno e Miller, a 2225 mslm, oramai ai piedi dell'Adamello. Il giorno seguente si accede al rifugio Gnutti, 2166 mslm, in Val Miller presso l'omonimo laghetto (3h30).
Quinta tappa in direzione dei 2450 mslm del rifugio Franco Tonolini, al centro della conca di Baitone nei pressi del lago Rotondo (1h20). Ultima tappa è quella che porta al rifugio Garibaldi al lago Verenecolo, 2550 mslm, ai piedi della parete nord dell'Adamello (5 ore).
Da qui si scende su mulattiera a malga Caldea e poi a Temù, nei pressi di Ponte di Legno.

In collaborazione con
Parco Adamello
www.parcoadamello.it

Foto Parco Adamello 

Condividi su  -