isoladovarese1.jpg
Lombardia

Sul confine con il Mantovano

Isola Dovarese è uno dei tanti piccoli paesi della Bassa lombarda a nascondere tesori inaspettati. Qui è la piazza gonzaghesca a suscitare stupore ed ammirazione. Oggi il paese è un piccolo borgo agricolo ma ha rappresentato per secoli un importante presidio - militare e commerciale - sull'Oglio: da qui si passava per superare il fiume e passare dal territorio cremonese a quello mantovano. Un tempo era un confine tra Stati!
Isola deve il suo nome alla famiglia “da Dovara” ma sono stati i mantovani Gonzaga a donare al paese i tratti di eleganza che ancora oggi conserva.
Le gesta medievali rivivono ogni anno nel suggestivo Palio delle Contrade che richiama ogni settembre migliaia di visitatori.

Un percorso di circa venti chilometri corre lungo l'argine destro del fiume: lungo strada per Carzago si pedala su asfalto e su sterrato fino a Castelfranco d'Oglio (km 6).
Qui si attraversa il paese e si continua idealmente paralleli al fiume fino a superare la ferrovia: è il momento di svoltare a sinistra per entrare a Canneto sull'Oglio (bella torre civica, residuo di un antico castello).
Dal paese dei vivai, ora in provincia di Mantova, si risale la pianura passando per Runate, Carzaghetto e Fontanella Grazioli (paese che omaggia il suo concittadino Bartolomeo Grazioli, perito durante il Risorgimento, martire di Belfiore) per fare infine rientro ad Isola Dovarese oltrepassando il vicino ponte sull'Oglio.

Condividi su  -