f8203c01-4f8d-4e4f-8627-ec83f0ac64c3.jpg

Sölden 2020

Quest'anno non sarebbe stato un anno qualunque per la valle di Oetz, il solco che dal passo Rombo scende fino alla valle dell'Inn, dai ghiacciai di confine fino ai dintorni di Innsbruck. Il 2020 era l'anno della 40esima edizione della Oetztaler Radmarathon ed innumerevoli erano le iniziative pronte per festeggiare questo "anniversario".

Nonostante l'evento sia saltato, tuttavia, la valle di Oetz è sempre pronta ad essere il palcoscenico di un'indimenticabile vacanza in montagna. “I nostri ospiti apprezzano questa offerta variegata. Si passa dalle specialità sportive estreme, come la canoa o il rafting nei ruscelli di montagna, alla solitudine delle vallate laterali, alle uscite in bicicletta insieme a tutta la famiglia“ dice Oliver Schwarz, direttore Ötztal Tourismus. E questa è solo una parte di ciò che la valle offre. Per andare incontro agli ospiti durante questo difficile periodo, chi prenota sulla piattaforma booking.oetztal.com può disdire gratuitamente la vacanza fino a 7 giorni prima della partenza (valido fino al 4 ottobre 2020). Anche una caparra non è richiesta. Il portale di prenotazioni di Ötztal Tourismus annovera oltre mille esercizi ricettivi di tutte le categorie.

Una volta in valle, si può optare per la Ötztal (Premium) Card che permette di usufruire di tantissimi servizi. I possessori della tessera potranno accedere agli impianti di risalita, trasporti pubblici, ingressi alle strutture sportive e di svago, nonché ai musei e tanto altro. Fino al 26 giugno tale card viene concessa a metà prezzo.

La vallata propone oltre milleseicento chilometri di sentieri ben segnalati con diversi gradi di difficoltà. Agli amanti delle alte vie si segnala l‘Ötztal Trek, che prevede dodici tappe in quota, per le famiglie, invece, i sentieri nel fondovalle e lungo i torrenti di montagna.
Ai più sportivi si segnalano i percorsi Bike & Hike, un misto tra camminata e pedalata. Lungo i crinali sono disseminate cinquantasette malghe alpine, che attendono grandi e piccini per un pranzo o una merenda a base di prodotti locali. E per i bambini è a disposizione la mascotte WIDI, che vive in quota e si sposta da una malga all’altra. Lassù, a Hochoetz c’è anche il Widiversum, un mondo alpino con giochi interattivi e animazione dedicati ai più piccoli. Sempre per famiglie si segnala il percorso delle malghe alpine sopra l’abitato di Sölden, che si snoda attraverso i rifugi di alta montagna e che coinvolge in modo attivo i visitatori con giochi e quiz legati alla natura.

Bike Republic!
Anche per il 2020 la Ötztal sarà la nazione delle due ruote. E proprio a Sölden è nata la Bike Republic, con i suoi percorsi immersi nella natura. Tra le novità di questa estate il percorso Fernar Trail, che si diparte dal ghiacciaio Tiefenbach a quota 2.800 m e il percorso Troaln Line nell’area bike del Giggijoch.
Per i ciclisti più tranquilli si segnala la ciclabile che si snoda attraverso tutta la valle, sempre fuori dalle strade trafficate.
Da non dimenticare, ovviamente, l'ascesa al passo del Rombo, a 2507 metri di quota, confine con l'alta val Passiria e l'Italia.

Tanta cultura per l’estate 2020
Nel villaggio di Ötzi presso Umhausen è rappresentata la vita dell’uomo che arrivò dal ghiaccio e che visse nel periodo della pietra. Coloro che vogliono conoscere la cultura e la storia di questa valle possono accedere ai musei di Längenfeld e Oetz. Il mondo della natura alpina viene invece raccontato nell’esposizione permanente presso la casa del parco di Längenfeld

Per saperne di più, su www.cicloweb.net:
- trekking e passeggiate tra Sölden e la valle di Oetz,
- le pedalate a Sölden e dintorni

Condividi su  -