oetztaler.jpg

Oetztaler Radmarathon 2019

Chiunque ami pedalare dovrebbe provare almeno una volta l'emozione di partecipare alla Oetztaler Radmarathon.

In Italia è forse meno famosa e celebrata di altre GranFondo, ma la Oetztaler Radmarathon rientra comunque nel novero delle più belle e partecipate gare di bicicletta che si svolgano sul suolo europeo.
Il percorso è molto selettivo ed il meteo rappresenta una variabile, spesso impazzita, che può portare al ritiro di metà dei partecipanti (come avvenuto in alcune recenti edizioni, ad
esempio quella del 2013). Si sta in bici per diverse ore, non esistono percorsi più brevi ma solo il percorso principale che prevede quattro passi, 227 km e 5500 metri di dislivello: inevitabile, quindi, trovarsi ad affrontare situazioni spesso in rapida evoluzione e, data la differenza di altitudine tra il punto più basso (Innsbruck a meno di 600 mslm) ed il punto più alto (i 2500 mslm del passo Rombo), bisogna essere pronti a fronteggiare le quattro stagioni.
L'edizione del 2019, invece, è stata caratterizzata da un meteo favorevole, anche più delle migliori previsioni: salvo qualche goccia d'acqua, il sole ha accompagnato il serpentone dei 4000 "finisher" fino allo scollinamento del passo Rombo e solo alcuni hanno preso uno scroscio d'acqua tra la dogana di Obergurgl e Soelden, una "lavata" comunque innocua perché ormai le fatiche erano finite.
E se l'anno scorso il clima si era rivelato beffardo (ad una domenica piovosa era seguito uno splendido lunedì e le altre domeniche di settembre erano sempre state più soleggiate) quest'anno si è verificato il contrario: lunedì, il giorno dopo la gara, Solden si è svegliata sotto una pioggia fine ma insistente e tutto il percorso di gara è stato interessato da precipitazioni diffuse. La domenica successiva, poi, sul passo Rombo e sul Kuhtai è addirittura nevicato!
In questa pagina .. descriviamo il percorso
Questi numeri, invece, provano a descrivere un evento tutto da vivere anche perché, vista la nutrita pattuglia di italiani, molti degli eventi sono accompagnati da un traduttore italiano. Particolare simpatia suscita l'attenzione rivolta ai partecipanti più lenti: l'ultimo ad arrivare viene accompagnato in trionfo sul palco ed è premiato prima dei vincitori delle varie categorie. La Oetztaler Radmarathon, infatti, non è solo una gara ma è una vera e propria festa dello sport e della valle di Oetz che si raccoglie attorno ai partecipanti ed agli organizzatori.
Il 2020 sarà l'anno della 40esima edizione!
Ecco i numeri:
- 4000 gli spettatori che accolgono i partecipanti a Solden
- 43 anni, l'età media
- 16 anni, l'età del più giovane
- 78 anni, l'età del più anziano
- 39 nazioni rappresentate
- 19mila richieste di iscrizione
- 9000 calorie (mediamente) consumate da un partecipante che conclude la gara
- 12.5 litri di liquidi consumati durante la gara
- 5000 km allenamento medio di un partecipante alla Oetztaler Radmarathon (il meno allenato ha fatto 1500 km, il più allenato 30mila)

Qualche numero .. "organizzativo":

- 4 km di transenne si trovano lungo il tracciato
- 16 km km di cavi
- 25 frigoriferi
- 320 coni stradali di sicurezza lungo il tracciato
- 416 cartelli stradali segnalano chiusure strade e altre informazioni
- 1.500 metri quadrati di spazio all’arrivo
- 9.500 pezzi di torta vengono preparati dalle casalinghe locali
- 13.000 letti al giorno vengono preparati in occasione della Radmarathon
- 18.000 spille vengono distribuite per i pettorali
- 24.000 bicchieri usa e getta vengono riempiti ai ristori
- Oltre 1 tonnellata di pasta viene cotta al pasta party
- 115 i ciclisti che presero il via alla prima edizione, nel 1982

Condividi su  -