2twHxnOw.jpeg

Maratona dles Dolomites 2019

E' ormai in archivio la 33esima edizione della Maratona dles Dolomites, dedicata al tema del "dùman". Ed il dùman cui guardano i partecipanti è quello del prossimo sorteggio ma anche, più a larga scala, il dùman delle Dolomiti e del nostro pianeta.

Michil Costa, patron dell'evento, ha sottolineato più volte che sia giunta l'ora di smettere di parlare di sostenibilità ed iniziare a praticarla davvero. "Sembra che ogni volta ci si richiama alla sostenibilità - ha detto - sia un telo da stendere sopra le peggiori nefandezze". 
Non possiamo che condividere questo messaggio ed auspicare che Milano Cortina 2026 - all'insegna della sostenibilità - non si riveli il temuto carosello di nuove piste, nuovi impianti e nuovi sbancamenti.

Tornando alla Maratona, domenica 7 luglio i 9000 sono partiti sotto uno splendido sole che ha accompagnato la gara fin verso le 10.30. Poi qualche nube ha oscurato il cielo ma i ciclisti hanno preso solo poche gocce, quantomeno fino alle 15, quando un temporale ha bagnato la discesa del Valparola.

Organizzazione perfetta, panorami incredibili, novemila persone felici di pedalare, chi con spirito competitivo chi meno. "La Maratona è fatta di numeri e di percorsi. Partiamo dai numeri: quest’anno le richieste sono state 31.600 per i consueti 9.000 posti a disposizione; le richieste sono arrivate da 81 nazioni diverse, dopo il sorteggio ne sono rimaste 72. I tour operator che hanno richiesto posti sono stati 45, 32 quelli accettati per ragione di limite di posti. Il ritorno del ripescaggio lanciato l’anno scorso ha portato i seguenti risultati: sono 881 le persone che ne avevano diritto, ripescati dopo sei sorteggi negativi. Non bisogna mai perdere la speranza di poter correre la Maratona". 

La Maratona è fatta di solidarietà e, per rimanere in ambito dolomitico, citiamo i fondi destinati alle popolazioni colpite dai terribili eventi della tempesta Vaia, che ha snaturato il paesaggio alpino per migliaia di chilometri quadrati: fondi per il risanamento dei boschi ed utilizzo del legname proveniente dal Veneto ladino per il villaggio della Maratona.

"E dùman?"
Dùman è il 2020, il 5 luglio 2020, per l'esattezza, quando si terrà la 34esima edizione della Maratona dles Dolomites, dedicata all'arte.

Condividi su  -