gargano2.jpg
Nel cuore del Gargano (scorri la gallery!)
zagare.jpg
La Baia delle Zagare
Lasciati Ispirare

Un'idea sul Gargano

La salita a Monte Sant'Angelo può essere la “ciliegina sulla torta” di un itinerario vivace affacciato sulle più belle spiagge del Gargano. La salita è pedalabile, i diciassette chilometri corrono veloci, su pendenze sempre inferiori al 7% e con due lunghi tratti in cui rifiatare. I panorami sul mare e sull'immensa distesa di ulivi che circonda Mattinata sono lo stimolo in più per mettersi in sella e conquistare la vetta di questa salita.
Dal centro di Mattinata, dunque, si seguono le indicazioni curandosi di non finire in uno dei due tunnel che la SS89 sfrutta per arrivare più rapidamente a Manfredonia e Vieste. Una volta presa la salita ci si avvicina alla costa per poi tornare verso l'interno e, tornante dopo tornante, guadagnare quota. Un unico bivio, dopo pochi chilometri: si tiene la destra, lasciando sulla sinistra la strada verso Manfredonia.
Per estendere la pedalata si può pensare di partire da Vieste seguendo però la strada litoranea (SP53 e SP54): numerose deviazioni conducono a splendide spiagge tra cui anche la Baia delle Zagare dove si arriva al termine di un veloce sterrato (preferibile fuoristagione) che stacca in corrispondenza di una curva su un ponte, appena prima di un ristorante e della svolta a sinistra verso i due alberghi posti sulla spiaggia.
La strada “lunga” che unisce Vieste a Mattinata misura quasi cinquanta chilometri, estremamente vivaci dal punto di vista altimetrico tanto che il dislivello cumulato arriva quasi a mille metri. E c'è anche il ritorno...

Clicca per una mappa d'insieme, tratta da www.openstreetmap.org e da questo link scarica la mappa GPS, su cartografia www.openstreetmap.org e ricavata su http://www.mapslow.eu/it, con Licenza Creative Commons.

Per l'altimetria della salita, www.salite.ch.

Condividi su  -