partenio.jpg
Parco del Partenio
terminio.JPG
Terminio
Lasciati Ispirare

Avellino e dintorni

MTB SUL MONTE TERMINIO

Monte Terminio 1786 mslm
Carte: IGM 1:25000 Solofra, Serino, Volturara
Periodo consigliato: da maggio a novembre
Lunghezza: venti chilometri
Tempo necessario: 3 ore
L'itinerario può essere percorso ad anello, con partenza ed arrivo a Serino; tuttavia per risparmiare la lunga salita a Campolaspierto lungo la statale n. 574 conviene dotarsi di due auto di cui una da lasciare a serino e con la quale risalire, a termine della gita a Campolaspierto. Il percorso si snoda in uno dei più bei comprensori della Campania, quello dei monti Picentini che hanno nel Monte Terminio (1786 mslm) la vetta più alta e permette di attraversarlo in direzione sud-nord, compiendo una spettacolare discesa mozzafiato dalla predetta cima fino a Volturara Irpina (687 mslm) con oltre mille metri di dislivello continuo. Purtroppo occorre ricordare che il progetto per la costituzione del parco dei Monti Picentini è ancora in attesa di attuazione da parte delle Il autorità competenti ". Esso costituirà un importante strumento per la tutela e la giusta valorizzazione di un polmone verde ancora intatto ad un'ora di auto da una città come Napoli.
Accesso: da Avellino ci si dirige verso Salerno lungo la superstrada, uscendo al casello Serino dove conviene lasciare la prima auto. Con la seconda auto si prosegue lungo la statale n. 574 che si percorre per circa 21 km fino alla piana di Campolaspierto dove si parcheggia in un ampio piazzale ( 1285 m).
Itinerario: dai presi del ristorante Bucaneve parte un strada forestale che percorre la . piana in direzione dell'Acqua degli uccelli. Dopo circa 1 km la strada si inoltra nella faggeta biforcandosi. Si imbocca la diramazione di sinistra, con la pendenza che inizia a farsi sensibile. Tuttavia il fondo buono e la larghezza della carrareccia permettono di pedalare agevolmente.
La strada termina nei pressi di una sorgente( circa 3,5 km dall'auto ); di qui si seguono i segni di vernice rossi:blu che indicano il sentiero verso Collelungo dove si arriva attraversando una stupenda faggeta. Questo tratto non sempre è pedalabile. Arrivati a Collelungo si presentano due possibilità: salire alla cima del Terminio lungo il sentiero, il cui primo tratto non è pedalabile, oppure iniziare la discesa verso Volturara., proseguendo in direzione nord.
In questo caso si prende il sentiero che scende dal lato opposto di quello di salita, con la discesa che inizia a farsi ripida richiedendo in alcuni tratti virtuosismi trialistici.
Dopo essere passati per colle del cerchio si arriva al piano di Lagarelle dove si trova un : rifugio della forestale. Di qui si segue la strada forestale in direzione di Volturara il cui ultimo tratto è asfaltato. Quasi al termine della discesa, ormai in prossimità delle prime case, si arriva ad un incrocio e si prende verso sinistra, in direzione di S. Stefano del Sole. La strada dapprima asfaltata diventa sterrata sale verso il passo da cui è possibile godere di una splendida vista sul monte Partenio ( 1480 mslm) e la conca di Avellino.
Il percorso continua poi raggiungendo S. Stefano, S. Michele di Serino ed infine Serino dove si recupera la prima auto con la quale si risale a Campolaspierto.


MTB SUL MONTE PARTENIO

Monte Partenio 1488 mslm
Carte: IGM 1:25.000 f. 185 NO Montefredane
Periodo consigliato: aprile - novembre
Tempo di percorrenza: 3 ore
Lunghezza ventotto chilometri
Facile percorso che si svolge su comoda strada forestale e che sfrutta la funicolare che sale da Mercogliano al santuario di Montevergine per superare il maggior dislivello in salita ( altrimenti percorribile lungo la strada statale n. 374 )
Permette di effettuare in giornata il periplo del Monte Partenio attraversando pianori e faggete ancora incontaminate.
Accesso: da Avellino si prende la strada verso Mercogliano dove si lascia l'auto nel piazzale della stazione di partenza della funicolare per il Santuario. Conviene utilizzare le prime corse, meno affollate e che comportano minori problemi di trasporto della mountain bike.
Itinerario: dall' arrivo della funicolare si segue la strada verso il santuario. Superatolo, si prosegue verso il laghetto di Montevergine, situato al centro di Piano Virgilio (1406 mslm). La strada a questo punto prosegue in leggera discesa per circa 3 km fino ad un rifugio della forestale ( diruto ): sulla sinistra parte un sentiero in discesa verso il campo di Summonte (1060 mslm) .
Si attraversa completamente il campo di Summonte fino ad una sorgente con alcune capanne di pastori. Di qui si segue un sentiero verso sud-ovest svoltando sempre sinistra nei due bivi che si incontrano.
A questo punto la salita si fa più sensibile e le ampie radure erbose sono sostituite da un 'O'. fitto bosco di faggi, ontani ed aceri. Dopo continui saliscendi si arriva in un ampio spiazzo, Toppa Coruzzo (1109 mslm): la strada forestale piega decisamente verso est in direzione di Acqua Fidia dove si arriva dopo circa 4 km.
La strada a questo punto diventa asfaltata e si dirige verso Capo Castello e Mercogliano dove si raggiunge di nuovo il piazzale della funicolare da cui si era partiti.

Itinerari ed informazioni a cura di Massimo Iasi

Condividi su  -