alassio.jpg
Liguria

Il Finalese

Tra il blu del mare ed il verde della vegetazione che si trasforma da mediterranea ad alpina si trovano varie località ricche di tradizioni e storia che oggi sono protagoniste del turismo balneare in Liguria.

Finale Ligure, a 65 km da Genova, è composto da quattro borghi (o tre, a seconda delle opinioni) che in realtà si dice abbiano "un solo cuore".
Finalborgo si trova nell'entroterra, a pochi chilometri dalla costa: fu fondato nel XII secolo dai marchesi Del Carretto ed in seguito (XV-XVIII secolo) fu capitale del marchesato. Un marchesato su cui fu esercitata l'influenza economica ed artistica del casato milanese degli Sforza.
Ottimo lo stato di conservazione delle mura e dei palazzi signorili: spiccano il Convento di Santa Caterina, la Basilica di San Biagio, la Torre dei Diamanti ed il Forte di San Giovanni.
Finalmarina, invece, offre la passeggiata sul mare ed un centro storico ricco di evocazioni secentesche: portali in ardesia, ornamenti e stemmi si mostrano su palazzi costruiti all'epoca della dominazione spagnola. Due sono le chiese principali: la Pieve e la barocca Basilica di San Giovanni Battista.
Finalpia è invece un borgo che conserva tradizioni rurali ed offre un paesaggio collinare, terrazzato per consentire la coltivazione di vitigni ed ulivi. Nel territorio, ville cinquecentesche e l'Abbazia benedettina di Santa Maria di Pia.

Varigotti è invece un vero borgo mediterraneo, legato al mare da pesca, turismo e navigazione: nel mare dai fondali trasparenti si specchiano ulivi, limoni e case colorate. Da Capo Varigotti si ammira un vasto panorama sulla Baia dei Saraceni mentre la chiesetta di San Lorenzo è meta di un sentiero che, tra i pini marittimi, conduce all'edificio sacro, a strapiombo sul mare.

Finale Ligure e Varigotti si affacciano su un'area protetta a carattere internazionale, denominata "Santuario internazionale per i cetacei": un tratto di mare dove la concentrazione di tali animali è considerata la più elevata del Mediterraneo.

L'alta val Bormida offre un territorio variegato in tutti i suoi tre ambiti: qui, dove nel 1796 passò Napoleone, oggi dominano faggi ed altri grandi esemplari di latifoglie. Tra questi boschi s'incontrano castelli medioevali, borghi porticati e chiese.
Calizzano, Bardineto e Millesimo sono tre destinazioni da non perdere per chi ama viaggiare alla scoperta di perle quasi "segrete" immerse nella natura.

Condividi su  -