aasolden.jpg
Soelden, tra fioriture e ghiacciai (scorri la gallery!)
rombo1.jpg
Sulle rampe del passo Rombo
rombo2.jpg
In corrispondenza di passo Rombo
rombo3.jpg
Cardi sui tornanti di passo Rombo
rombo4.jpg
Verso il passo Rombo (Timmelsjoch)
soelden.jpg
Downhill a Soelden
soeldenciclabile.jpg
La pista ciclabile di Soelden
solden1.jpg
Torrenti d'alta quota nella valle di Oetz
solden2.jpg
Ghiacciai tirolesi
solden4.jpg
La vallata
solden5.jpg
La maglietta di magliette: chi non finisce la Oetztaler non può ritirare il gadget dei finisher
Non Solo Nord Italia

Solden, Austria

Come si presenta ai visitatori la Oetztal?
La valle di Oetz e di Solden, porta per l'Austria per chi valica il passo del Rombo, sceglie queste parole: "Sono la forza dei contrasti e la varietà che fanno dell’estate alpina nella Ötztal un’esperienza indimenticabile. Prati di malga cosparsi di fiori e ripide rocce primitive, quieti laghetti di montagna e fragorosi ruscelli promettono avventura e azione, ma anche tranquillità e riposo. La più lunga valle laterale del Tirolo si trova a pochi passi dall’Italia. Il passo Rombo collega infatti l’Ötztal alla zona di Merano in Alto Adige. Con oltre 250 vette sopra i tremila metri, l’incantevole ambiente alpino della Ötztal si presenta come un assoluto paradiso degli escursionisti: una vera peculiarità, visto che nessun altro punto dell’arco alpino raduna così tanti “tremila” concentrati in un’area così ristretta. milletrecento km di sentieri escursionistici segnalati consentono di scoprire la Ötztal e l’impressionante bellezza del suo paesaggio alpino nei modi più disparati: per esempio sul Nordic Walking Trail più in alta quota d’Europa, dove lo sguardo alla meta – a 2430 metri sul livello del mare – spazia sull’orizzonte infinito. A Sölden l’estate è all’insegna della “Ötztal Premium Card” (premiumcard.oetztal.com), una tessera pensata per sod disfare le esigenze dei propri ospiti. La card permette di usufruire illimitatamente di diverse infrastrutture e servizi in valle, tra i quali l’accesso agli impianti di risalita, ai trasporti pubblici, le entrate ai musei e alle attrazioni principali. Inoltre la tessera consente l’ingresso ad Aqua Dome il complesso termale più innovativo e grande d’Austria e a Area47, il parco outdoor più vasto d’Europa, all’insegna degli sport più cool e adrenalinici come canyoning, rafting, climbing e percorsi avventura. E poi ancora settimanalmente 12 escursioni guidate all’insegna della natura, visita guidata al villaggio di Ötzi, la mummia preistorica rinvenuta sui ghiacciai poco sopra la vallata. Per gli amanti della mountain bike, il noleggio delle bici gratuito per sbizzarrirsi su oltre 860 km di sentieri ben segnalati".

AVVENTURA A 2000 METRI
Nella regione delle malghe di Hochoetz l’estate è all’insegna della mascotte WIDI. Qua le famiglie troveranno un nuovo parco avventura di 3.000 m2, il Widiversum, a quota 2020 mslm. I piccoli detective andranno alla ricerca del cristallo magico e scopriranno una gola misteriosa, uno xilofono costruito con i contenitori del latte, uno stagno per camminare a piedi nudi, il bosco incantato della lana e tante altre attrazioni didattiche e di divertimento. C’è poi un rally enigmistico, che prevede ricchi premi per tutti coloro che riusciranno a cacciare il lupo cattivo e a trovare il tesoro. Il Widiversum si trova accanto alla stazione a monte della cabinovia Acherkogelbahn, quindi facilmente accessibile in 10 minuti dal fondovalle. (www.oetz.com/widiversum).

IL PARCO DEI RAPACI
A Sölden si possono trovare vari sentieri tematici, dedicati al bosco, alla malga e al territorio alpino. In questo modo è facile conoscere i segreti del parco naturale Ötztal. Particolarmente interessante è il sentiero dell’acqua Mooser Steg: si percorre attraverso un antico canale d’irrigazione, la vista sulla gola della Windiger Ache è spettacolare. Ogni sabato a partire dalla fine di luglio fino a fine agosto viene proposta una visita guidata lungo questo sentiero. Anche il villaggio di Ötzi presso Umhausen, dove si trova a pochi passi anche la cascata Stuibenwasserfall, è una destinazione must per le famiglie con bambini. Nel villaggio si fa un tuffo nell’età della pietra per vedere come si viveva allora - da ammirare le capanne, gli utensili e gli attrezzi, nonché diversi animali della fattoria. Poco distante, assolutamente da visitare, il parco degli uccelli rapaci, come aquile, avvoltoi, gufi, falchi, corvi e tanti altri. Nel centro storico si svolgono anche delle dimostrazioni di volo.

VITA DI MALGA
Il periodo più bello per abitanti e ospiti della valle, è sicuramente il tempo trascorso in malga. In Oetztal è stato creato un sentiero speciale che porta da una malga all’altra. Ci sono oltre 20 tappe, tra rifugi e stazioni didattiche. Tutte le malghe, insignite di un sigillo di qualità, sono consigliate per godere del panorama e della vista o per i più golosi per la bontà dei prodotti proposti. Gli adulti apprezzano in modo speciale le pietanze create con i prodotti del territorio, mentre i bambini si divertono tra i vari giochi installati lungo il percorso, come ad esempio il gioco dei birilli all’aperto, i cristalli da scalare, un pesce dondolo e tante altre attrazioni.

Per chi ama la BICICLETTA DA CORSA la Oetztal propone la celebre Oetztaler Radmarathon, duecentotrentotto chilometri tra Kuhtai, Brennero, passo Monte Giovo e passo del Rombo. Oltre a questo lunghissimo - e proibitivo - percorso si può salire al passo del Rombo, o Timmelsjoch in tedesco, affrontato in discesa (l'ultima sospirata discesa del percorso...) dai partecipanti della maratona ciclistica di fine agosto. L'altimetria del passo, reso agibile nel corso degli anni Cinquanta, si visualizza cliccando questo link. Su entrambi i versanti del valico sono state posizionate postazioni informative dalle curiose forme artistiche, omaggi di arte moderna alle forme ed alle suggestioni di questo ambiente alpino.
Sempre il sito www.salite.ch offre l'altimetria verso Kuhtai sia da Oetz sia per il versante di Kematen che durante la Oetztaler Radmarathon è teatro della prima e veloce discesa.
La salita da Oetz, invece, è una vera e propria roulette: non sai mai che pendenza ti riserveranno i cento metri successivi!

Agli amanti della MTB invece sono proposti quattrocento venti chilometri di percorsi per un totale di ventiseimila metri di dislivello. A Hochgurgl due tracciati congiungono il rifugio Wurmkogl e la frazione di Untergugl mentre chi ama la discesa tecnica può misurarsi con il Singletrail che dall'arrivo della cabinovia Gaislachkoglbahhn scende a Soldan colmando un dislivello di quasi 1700 metri.
Attraverso tutta la vallata si snoda invece l'Otztal MTB Trail che misura ottanta chilometri e quasi tremila metri di dislivello: suggestivo perchè prendendo le mosse dalle rive del torrente Inn risale fino ai ghiacciai a quasi 3000 metri di altitudine da cui sgorgano limpide acque. Sul sito www.oetztal.com si possono scaricare i dati dei tracciati, anche GPS, e visualizzare i percorsi tramite Google Earth.
Si segnalano infine convenzioni per i ciclisti grazie alla Oetztal Premium Card e la possibilità di trasportare la propria bici sui bus - gratuitamente - e gli impianti di risalita.

2019: L'ANNO DELLA BIKE REPUBLIC
La BIKE REPUBLIC SÖLDEN - che è probabilmente la repubblica più divertente e aperta al mondo - ha anche nel 2019 delle novità. Si apre nei prossimi giorni la Gahe Line, che diventerà il nono percorso (oltre ai 15 percorsi naturali già esistenti) e avrà una lunghezza di 7,6 km attraverso pendii e curvoni. Nell'intera area di Gaislachkogl- e Giggijochbahn si trovano tracciati ideati per tutti i tipi di biker: per i principianti dei trails ci sono a disposizione tracciati con curve larghe, per quelli allenati invece dei veri percorsi rock, come la Ollweite Line, per gli appassionati di enduro non c'è che l'imbarazzo della scelta. Il tutto immerso nella fantastica cornice naturale delle Alpi dell' Ötztal. Perchè possiamo definire quella di Sölden una BIKE REPUBLIC e non un classico Bike Park? Perché in questa località dell'Ötztal l’ambizione è quella di creare qualcosa di più rispetto al divertimento sui trails. Il biker deve potersi sentire a suo agio, per scoprire insieme agli altri membri della repubblica, i grandi vantaggi del posto. Deve potersi divertire al massimo, ma come cittadino della Bike Republic deve anche assumersi delle responsabilità. Ogni membro della BIKE REPUBLIC ottiene un proprio passaporto, che permette di ottenere molti vantaggi e di poter partecipare alle assemblee della REPUBBLICA con diritto di voto.
 www.bikerepublic.soelden.com

PISTA CICLABILE
E' un progetto impegnativo, quello di collegare tutta la valle con una ciclabile, ma sicuramente vincente per il futuro. Il tracciato di cinquantuno chilometri è un grande investimento, che permetterà ai residenti e agli appassionati ciclisti, che arrivano da fuori valle, di godersi questi luoghi. La vallata vanta cinque zone climatiche, dal mite fondovalle alle alte montagne alpine, attraversando frutteti, monumenti e luoghi naturali magici. Trentuno chilometri sono percorsi lungo stradine secondarie, venti chilometri su terreno non asfaltato. Per gli e-biker ci sono tre punti per ricaricare la batteria, dotati di tettoia e zona relax. Attualmente è già percorribile gran parte del tracciato.
www.oetztal.com/oetztal-radweg

Nuove suite, nuovo look, nuovo flair. L’Hotel 5 stelle lusso Das Central di Sölden in Tirolo ha riaperto il 18 ottobre 2015 con un nuovissimo, lussuoso look.
Attendendo l’uscita del nuovo film di James Bond, “Spectre”, girato anche tra le montagne di Sölden, l’hotel Das Central è diventato intanto la vera star (a 5 stelle) di tutto il comprensorio. Il cambiamento è già percepibile alla reception: luminosa, delicata, minimalista ma allo stesso tempo calda grazie al largo uso del legno e del marrone. Un colore avvolgente che ricorda le montagne che circondano Sölden.
A dare il primo benvenuto agli ospiti è dunque uno spazio che genera emozioni: sembra di entrare in un grande salotto accogliente che fa sentire gli ospiti a casa. Il check in lo si fa comodamente seduti: niente più firme restando in piedi.
A sinistra della reception, si vedono le nuove forme del bar, completamento rimesso a nuovo: il calore del caminetto, le poltrone soffici, i divani comodi lasciano già presagire di trascorrere piacevoli serate sorseggiando ottimi drink in quest’atmosfera alpine-chic.
E che dire della nuova stube al ristorante Feinspitz, aperto anche agli ospiti esterni? Un nido accogliente dove degustare le prelibatezze dello chef Gottfried Prantl.
I lavori di ristrutturazione hanno coinvolto anche le camere e suite nell'ala sinistra dell'edificio, con un nuovo tocco glamour. Niente di trasgressivo: il mix è un sapiente cocktail di tradizione e modernità legata alla semplicità. Nessun fronzolo, ma semplice eleganza.
Le testate dei letti sono ampie superfici che coprono gran parte della parete: tessuto pregiato imbottito che regala la sensazione di calore e comfort. Oppure velluti, da accarezzare lentamente. I colori dominanti sono il marrone e il grigio, che creano sintonia con il paesaggio naturale esterno. Lo scenario più bello? Il panorama che si vede attraverso le ampie vetrate, che lasciano entrare luce e colori.
Highlight della ristrutturazione è la suite presidenziale: 205 metri quadri di lusso e dettagli che fanno la differenza. Anche qui naturalmente, si incarna il motto dell’hotel “Alpine . Luxury . Life”.
Questa meravigliosa suite comprende 2 camere da letto, due bagni, un grandissimo salotto con camino, un angolo lettura con uno spazio-ufficio, una sala da pranzo, un angolo cucina con un frigorifero speciale per conservare al meglio i vini più pregiati e una spa privata con sauna, bagno turco, palestra, vasca idromassaggio e una terrazza di 30 metri quadri con una vista magnifica sulle montagne.
Il leit motiv di tutta la suite è il legno, utilizzato come fosse ancora rustico: nessun effetto verniciato o decori inutili. Linee pulite e ampi spazi luminosi. L’effetto è senza dubbio di classe.
A completare l’offerta c’è la spa “Mondo dell’acqua Venezia”, dedicata alla città lagunare con gondole originali e vista ghiacciaio. Tra diverse saune (con il tradizionale appuntamento giornaliero di gettate di vapore), bagni turchi, whirlpool e aree relax, il tempo viene scandito in modo lento e riposante. E per chi non vuole rinunciare allo sport? L’offerta indoor prevede nel ricco calendario corsi di Yoga, corsi “schiena in forma”, personal training ed un’attrezzata palestra Technogym.
Sempre legato all’hotel Das Central è la sua “anima” distaccata, in cima alle montagne: parliamo del celebre “Ice Q”, rifugio super – chic e ristorante gourmet più alto d’Europa, (si trova a quota 3.048 metri).
Entrando all’Ice Q ci si sente proiettati in un mondo alternativo, le alte vetrate permettono di vedere il panorama esterno a 360gradi, il design di ognuno dei 4 piani genera emozioni e stupisce per l’originalità elegante e minimalista.
Destinato a diventare una delle mete di pellegrinaggio per tutti i fan di Daniel Craig (nelle riprese del film Spectre, Ice-Q è la roccaforte di James Bond) questo incredibile cubo di vetro in cima alle montagne si staglia solenne su un terreno estremamente aspro, caratterizzato da temperature estreme.
Da segnalare infine le acque termali dei dintorni di Langenfeld dove sorge anche il citato Aqua Dome, un innovativo ed affascinante centro benessere con sauna, piscine e wellness.
Per ulteriori informazioni:
Das Central – Alpine. Luxury
Life, Auweg, 3 – A-6450 Sölden –
Tel. +43 (0) 5254 2260-0 – Fax +43 (0) 5254 2260-511 –
info@central-soelden.com, www.central-soelden.com

Condividi su  -