Fiume 1.jpg
Becco di Mezzodì
Fiume 2.jpg
Rochete
Fiume 3.jpg
Becco di Mezzodì e Rochete: malga Prendera è nel cuore del vallone
autunnopuina1.jpg
Rochete da forcella Puina
autunnopuina2.jpg
Rochete da forcella Puina
autunnopuina3.jpg
Rochete da forcella Puina e Sorapiss sullo sfondo
autunnopuina4.jpg
Sorapiss
autunnopuina5.jpg
In fondo, la Marmolada
autunnopuina7.jpg
Rochete da forcella Puina
Autunno

Forcelle dolomitiche

Facile quanto piacevole la passeggiata verso questa forcella tra le Dolomiti.
Si parte da un parcheggio lungo la statale che conduce alla forcella Staulanza da Selva di Cadore (indicazioni per rifugio Fiume, sentiero 467) e si sale su pendenze dolci fino, appunto, al rifugio Fiume. Qui, ai piedi del Pelmo ed affacciati sul Civetta, si prosegue per qualche minuto tra un rado bosco di larici ed altre conifere fino a questa panoramica forcella, forcella Puina, che apre la vista sulle vicine Rochete, sul Mondeval, sui Lastoi de Formin e sulla Croda da Lago: l’abbondanza di larici renderà unico il panorama nella stagione autunnale e sarà il premio per la fatica (in realtà, poca) della passeggiata. Ma non solo: da qui si dominano due versanti e pertanto è possibile abbracciare con lo sguardo Antelao e Cristallo mentre in lontananza, verso ovest, spicca la sagoma inconfondibile della Marmolada.
Chi è ben allenato può proseguire e concatenare forcella Roan e forcella Ambrizzola raggiungendo gli scenografici prati di Mondeval, ai piedi della Croda da Lago e dei Lastoi de Formin, e magari addirittura scendere al rifugio Palmieri alla Croda da Lago per lasciarsi affascinare dagli spettacolari riflessi dolomitici.

Il rifugio Fiume si può raggiungere anche in mtb! E lo stesso vale per il rifugio Palmieri partendo, però, da Cortina d'Ampezzo.

Clicca per aprire un pop-up (verifica che non siano disabilitati) e visualizzare così una mappa d'insieme di questa escursione: dal parcheggio il sentiero fino al rifugio e poi oltre fino alla forcella a 2034 mslm.

Condividi su  -