Meraner 02.jpg
Castel Monte Leone
Meraner 07.jpg
Castel Monte Leone
Meraner 11.jpg
Castel Monte Leone
Meraner 12.jpg
Vista sui dintorni di Lana
Meraner 14.jpg
Castel Monte Leone
Meraner 16.jpg
Sul sentiero della roggia di Lagundo
Meraner 17.jpg
Castel Tirolo
Meraner 18.jpg
Castello Thurnstein
Meraner 22.jpg
Castel Tirolo
Meraner 24.jpg
Sulla roggia di Lagundo, attorno a Castel Tirolo
Meraner 31.jpg
Meraner 33.jpg
Sulla roggia di Lagundo, attorno a Castel Tirolo
Meraner 35.jpg
Castello Thurnstein
Meraner 37.jpg
Sulla roggia di Lagundo, attorno a Castel Tirolo
Meraner 38.jpg
Sulla roggia di Lagundo, attorno a Castel Tirolo
Meraner 41.jpg
Sulla roggia di Lagundo, attorno a Castel Tirolo
autunnorifiano1.jpg
Rifiano, vista dal sentiero
autunnorifiano2.jpg
Saltusio
autunnorifiano3.jpg
Un maso lungo il sentiero della roggia di Rifiano
autunnorifiano4.jpg
Panorami sulla val Passiria
autunnorifiano5.jpg
Panorami sulla val Passiria
Autunno

Meranerland

Sono numerosi i sentieri che corrono lungo le rogge in Sud Tirolo ed i dintorni di Merano, come la vicina Val Venosta, non fanno eccezione. Anzi, sono forse il luogo più "denso" di questa tipologia di percorsi. Ne scegliamo due.

A nord di Merano, già in val Passiria, si può percorrere un panoramico sentiero che, seguendo in parte la roggia di Rifiano, disegna un anello sui due versanti del torrente Passirio. Da Rifiano si scende, abbastanza ripidamente ma su un'ampia strada, fino alla ciclabile che corre lungo il torrente e si procede in sostanziale pianura fino a Saltusio, tra vigneti e boschi spontanei di latifoglie.
Si attraversa il paese in salita fino ad un ponte su un rio: qui si seguono le indicazioni per il sentiero 4 e poi 10 (Rosslsteig). La traccia procede ora in un lungo saliscendi, a tratti impegnativo, che regala scorci sia sul versante orientale della bassa val Passiria sia, nel finale, su Rifiano e la sua scenografica chiesetta.
Clicca per aprire in pop-up (verifica di non averli disabilitati) una mappa d'insieme del percorso!

La roggia di Lagundo è affiancata da un percorso tutto sommato facile che sale dal paese vecchio di Lagundo fino ai masi più in quota per poi addentrarsi in un fitto bosco di latifoglie e conifere. Il panorama sul borgo è ampio fin da subito ma, dopo aver attraversato qualche vigneto, la vista si impreziosisce: il primo castello è il Thurnstein mentre ancora più affascinante è Castel Tirolo, imponente nella sua mole.
Il ritorno avviene sulla via dell’andata: durante la stagione del Torggleen è possibile trovare prodotti agricoli lungo la via. Un km zero senza trucco!
Clicca per aprire un pop-up (verifica che non siano disabilitati) e visualizzare così una mappa d'insieme di questa escursione!

Più a sud, nei dintorni di Lana, corre la roggia Cermes, dal nome di una piccola frazione. Il percorso che la affianca è meno “sterrato” del precedente - anzi corre anche su qualche strada asfaltata - ma il contesto naturale attraversato rimane davvero interessante. Punto chiave del tracciato il Castel Monte Leone, immerso tra i vigneti che, in particolare durante l’autunno, rendono indimenticabile la mezza giornata dedicata a questa breve escursione di media montagna.
Nel dettaglio. Si parte da Lana, vicino alla stazione a valle della funivia per Monte S. Vigilio. Dalla via delle Ville sale si sale lungo Via Raffein, che porta all’inizio della roggia di Cermes. Raggiunta la roggia, in una manciata di minuti, il cammino procede pianeggiante attraverso un paesaggio fatto di vigneti, frutteti e boschi. La vista abbraccia Merano ed i suoi dintorni ma anche i monti di Tessa, Giovo, Punta Cervina ed Ivigna. 
All’altezza del maso Eggbauer si lascia il sentiero della roggia per scendere al piccolo paese di Baslan. Giunti al paese si torna a salire verso la roggia fino a Castel Monte Leone (Lebenberg). 
Giunti al castello non resta che rientrare alla base.
Clicca per aprire un pop-up (verifica che non siano disabilitati) e visualizzare così una mappa d'insieme di questa escursione!

Condividi su  -