095 - Verso il rifugio Città di Carpi, Sorapiss.jpg
Sorapiss dal sentiero per il Città di Carpi
107 - Verso il rifugio Città di Carpi, Cadini.jpg
Vista sui Cadini
121 - Rifugio Città di Carpi, verso il monte Paterno e dintorni.jpg
Verso il monte Paterno
126b - Cadini, rifugio Città di Carpi.jpg
I Cadini dal rifugio Città di Carpi
131b - Cadini, rifugio Città di Carpi.jpg
I Cadini dal rifugio Città di Carpi
145 - Cadini, rifugio Città di Carpi.jpg
I Cadini dal rifugio Città di Carpi
Autunno

Rifugio Città di Carpi

Da Misurina si sale su buone pendenze fino al rifugio Col de Varda: è l’unica difficoltà altimetrica di giornata, peraltro non notevole. Si tratta, infatti, di colmare meno di trecento metri di dislivello.
Al Col de Varda, peraltro, non si arriva nemmeno: poco sotto, incrociate le deviazioni per il rifugio Città di Carpi si prosegue infatti verso destra e si inizia un lungo ma mai difficile cammino lungo un ampia traccia (sentiero 120) che, costeggiando il lato meridionale dei Cadini, porta fino al rifugio Città di Carpi. La struttura è posta sulla forcella Maraia, a 2110 metri di quota, ed offre una bellissima vista sul versante orientale dei Cadini. Tutto il percorso, comunque, è davvero panoramico: la salita iniziale consente di ammirare Cristallo e Sorapiss mentre il tratto centrale, correndo in quota ai piedi dei Cadini, apre un'invidiabile vista sulle Marmarole.
Il ritorno avviene lungo il percorso di salita.
Chi soggiorna ad Auronzo può raggiungere il rifugio con un percorso più impegnativo che parte dal fondovalle: da malga Federa Vecchia o da Palus San Marco.

Clicca per aprire un pop-up (verifica che non siano disabilitati) e visualizzare così una mappa d'insieme di questa escursione! (il rifugio è a destra nella mappa, a quota 2101 mslm)

Condividi su  -